loading...

Bonus Casa: Incentivi per il 2019

Blog > Redomus Blog > Bonus Casa: Incentivi per il 2019

Bonus Casa: Incentivi per il 2019

Chi l’ha detto che ristrutturare una casa oggi non sia conveniente?

Nel 2019 sono diversi gli incentivi che ci aiuteranno a rimodernare il nostro ambiente per renderlo confacente alle nostre esigenze, ai nostri desideri. Ma vediamoli nel dettaglio. Bonus Ristrutturazioni​: ​Innanzitutto è stata prorogata fino al 31/12/2019 la detrazione Irpef del 50% per il ​Bonus Ristrutturazioni, per un limite massimo di spesa di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare, su interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia e altri interventi specifici. Le detrazioni vengono ripartite in dieci anni.

Da gennaio 2019 inoltre è stato introdotto l’obbligo di trasmettere all’Enea le informazioni sui lavori effettuati e spese sostenute per poter usufruire delle detrazioni fiscali, già in vigore per i lavori effettuati nel 2018. Ecobonus​: Per quanto riguarda l’​Ecobonus le detrazioni per gli interventi che aumentano il risparmio energetico sono confermate dal 50% al 65 % a seconda dell’intervento che viene realizzato. Il 50% ad esempio viene applicato ai seguenti interventi: – acquisto e installazione di infissi, – acquisto e installazione di schermature solari – sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A – caldaie a biomassa – alcune caldaie a condensazione con un’efficienza media stagionale almeno pari a quella necessaria per appartenere alla classe A.

Il 65 % si applica invece ai seguenti interventi: – acquisto e la posa in opera di micro-cogeneratori (introduzione di nuova detrazione) – sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di apparecchi ibridi – acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione – caldaie a condensazione dotate acquisto e la posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione in sostituzione di impianti esistenti. Infine la detrazione dal 80% al 85% spetta per interventi eseguiti su edifici appartenenti alle zone sismiche 1, 2 o 3 e finalizzati anche alla riduzione del rischio sismico.

Bonus Mobili​: Riconfermato anche il ​Bonus Mobili che prevede una detrazione Irpef del 50%, su un importo massimo di 10.000, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) che facciano parte però di un immobile oggetto di ristrutturazione. Bonus Verde​: Non dimentichiamo infine il ​Bonus Verde caratterizzato da una detrazione Irpef del 36% sulle spese effettuate per la sistemazione del verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi, nonché la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

L’importo massimo è di 5000 euro per una detrazione totale di 1800 euro da ripartire in dieci anni.

Share:
Cerca Annunci
Raggio di ricerca: 50 Km

TI POTREBBE INTERESSARE